A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
 
N
 
O
 
P
 
R
 
S
 
T
 
V
 
U
 
Z
 
 
 
 
 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RIVISTA DELLA FAGR-Editore
IL PIU' VASTO IMPERO MAI CONQUISTATO 
 
Il più vasto impero della Storia non fu quello romano, ma quello fondato da Gengis Khan (ca. 1162 – 1227), il grande sovrano mongolo che si definì lui stesso: “Punizione divina”. Egli ebbe fama di uomo spietato e ne era cosciente perché disse che se l'umanità non avesse commesso grossi peccati, il cielo non avrebbe mandato lui a castigarla. Gli storici  descrivono le sue conquiste fatte con distruzioni e violenze senza precedenti, tanto da causare un drastico calo della popolazione. Causò stermini di massa e carestie ovunque passasse, ma era però un uomo dalla grande personalità che seppe unificare le tribù mongole e turche trovandosi ben 33 milioni di chilometri tutti sotto il suo dominio (situati soprattutto nella zona asiatica). Nessuno seppe avere sotto di sé un impero più vasto, tuttavia durò poco, praticamente solo finché visse lui. Alla sua morte le terre vennero divise tra figli e nipoti che non ebbero mai le sue capacità politiche-militari. Gengis Khan crebbe in mezzo a violenze di ogni tipo in un disordine sociale totale e si diede da fare per conquistare e organizzare i popoli che sottometteva con il pugno di ferro. Come tutti i grandi conquistatori dell'antichità la sua tomba è sconosciuta; nonostante in Mongolia fu sempre considerato (e lo è ancora oggi) il padre fondatore della patria, nessuno si prese cura di salvaguardare per i posteri i suoi resti. 
 
(FAGR 21-06-2024)