A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
N
 
O
 
P
 
Q
 
S
 
V
 
Z
 
 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
LA CELEBRE INVENZIONE DELLO SCIENZIATO PITTORE 
 
Il pittore statunitense Samuel Morse (1791-1872) fu un brillante ritrattista; i suoi quadri vennero richiesti da molti personaggi importanti del suo paese. Gli capitò però un giorno una disgrazia che lo segnerà nel profondo e gli farà mettere il suo amore per l'arte in secondo posto trasformandolo in un inventore capace di migliorare le comunicazioni del mondo. Accadde che sua moglie si ammalò gravemente mentre lui stava dipingendo il ritratto di Lafayette a Washington (eroe nazionale) e la notizia gli giunse così in ritardo che quando tornò a casa a New Haven, la poveretta era stata già stata sepolta. Addolorato di non aver potuto dare l'ultimo saluto ad una persona cara, visse dopo con il tormento che una cosa del genere potesse ricapitargli. Fu così che nacque il codice Morse, un mezzo per trasmettere in lontananza dei messaggi. Per costruire l'apparecchio necessario a mandare meccanicamente le prime lettere, chiese aiuto all'amico Alfred Vail, il quale progettò una macchina capace di realizzare il sogno di Morse di restare in contatto con le persone care anche quando per via del suo lavoro di pittore, si trovava lontano da casa.  Si tratta di un sistema il suo, in fondo semplice per trasmettere le lettere dell'alfabeto e i numeri usando solo la punteggiatura: punti, trattini e pause digitati sull'apparecchio di Vail, crearono il miracolo. 
Fu un grande successo tanto che le navi usarono il suo codice fino al 1999 e oggi il nome di Morse viene ricordato non tanto come pittore, ma più come l'inventore che cambiò le comunicazioni. 
(FAGR 21-05-2021)
L'alfabeto Morse 
 
"Galleria del Louvre" di Samuel Morse