A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
 
N
 
O
 
P
 
R
 
S
 
T
 
V
 
U
 
Z
 
 
 
 
 
 
Tante lezioni gratuite per i pi¨ piccoli. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
LE DONNE NELLA STORIA 
 
Il cammino dell'emancipazione della donna Ŕ stato lento e per molti versi non Ŕ ancora concluso. Le donne sono state sotto la tutela dell'uomo a lungo (prima del padre e poi del marito), risultando con solo doveri da assolvere e nessun diritto fin dall'antichitÓ.  
Nella Magna Grecia erano praticamente delle schiave e nell'antica Roma le ricche matrone potevano avere delle responsabilitÓ importanti solo se date da qualche parente stretto, ma per le altre il regime di schiavit¨ continuava.  
Si inizi˛ a guardare con pi¨ rispetto il mondo femminile a partire dal Medioevo con l'avvento nella letteratura dell'amor cortese cantato da poeti e menestrelli; naturalmente si era ancora lontani dal concedere delle libertÓ alla donna, fatto considerato pericoloso in societÓ fino al XX secolo.  
La Rivoluzione francese illuse le femministe che un mondo nuovo stava sorgendo ed esse combatterono assieme agli uomini per farlo nascere, per˛ poi fu loro negata perfino la cittadinanza e costrette all'esilio quando non addirittura mandate alla ghigliottina. Anche nel periodo napoleonico le donne furono sempre sotto la tutela dell'uomo e in Italia anche se parteciparono attivamente al Risorgimento, vennero ancora una volta guardate con poca considerazione; ricordiamo la principessa Cristina Trivulzio di Belgiojoso (1808-1871), scrittrice e giornalista che rischi˛ spesso la vita per proteggere dei patrioti, ma dopo come ricompensa non le fu certo assegnato un seggio al Parlamento.  
Il permesso di votare per le donne italiane arriv˛ dopo la Seconda guerra mondiale; la partenza degli uomini per il fronte aveva fatto in modo che gestissero da sole i beni intestati ai mariti e esse lo fecero tanto brillantemente da saltare agli occhi. Molti passi avanti dopo sono stati fatti sulla via dei diritti, tuttavia sappiamo bene che per parlare di un totale rispetto verso la femminilitÓ bisogna aspettare ancora. 
(FAGR 18-7-18) 
 
Cristina Trivulzio di Belgiojoso 
 
(di Francesco Hayez)
 
 
 
 
 
 
L'ARTISTA DELLA "FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO" ESEGUE QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it